Condizioni generali di fornitura

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA

BOZ IMEX S.A.S. di Boz Renato & C. (“Boz IMEX”)

 

1.       OGGETTO

Definizione e formalizzazione delle condizioni di fornitura rottame ferroso a mezzo vagone (spedizioni singole gruppi di carri, treno completo) e a mezzo camion.

 

2.       VALIDITÀ E APPLICAZIONE

Le presenti Condizioni Generali si applicano alle spedizioni nazionali e transfrontaliere di materiale effettuate a fronte degli “Ordini Fornitore” che saranno di volta in volta stipulati tra Boz IMEX e il Fornitore sulla base dell’andamento del mercato e degli accordi commerciali raggiunti.

Esse acquistano piena validità dalla data di pubblicazione sul sito web aziendale (URL: https://www.bozimex.com/it/azienda/8/condizioni_generali_di_fornitura/); ciascun “Ordine Fornitore” riporterà il riferimento alla versione valida al momento dell’emissione, pertanto eventuali modifiche non potranno essere applicate in via retroattiva agli ordini già in essere.

Per tutto quanto non espressamente previsto dalle presenti Condizioni, si fa riferimento alle vigenti normative applicabili a livello nazionale ed europeo in ambito commerciale, fiscale e ambientale, nonché agli standard in campo siderurgico. A titolo esemplificativo ma non esaustivo: Incoterms® 2010; Direttiva 2006/112/CE (“Sistema comune di imposta sul valore aggiunto”); Regolamento (CE) N. 1013/2006 relativo alle spedizioni di rifiuti, Regolamento (UE) 333/2011 sui criteri “End-of-Waste”; specifiche merceologiche CECA, Eurofer, AISI, CAEF, UNI.

 

3.       QUANTITÀ E TIPOLOGIE MERCEOLOGICHE

Salvo accordi diversi intervenuti tra Boz IMEX e il Fornitore (da ratificarsi in forma scritta), ciascun ordine si intenderà evaso con la consegna delle esatte quantità concordate per ciascuna delle tipologie merceologiche stabilite.

In caso di variazione in aumento o in diminuzione dei prezzi di mercato, eventuali consegne, rispettivamente in difetto o in eccesso rispetto a quanto concordato, saranno penalizzate sulla base dei nuovi livelli di prezzo di mercato, fatti salvi eventuali ulteriori addebiti da parte del Cliente finale di Boz IMEX (acciaieria), destinatario della merce.

In caso di mancata consegna da parte del fornitore, Boz IMEX si riserva il diritto di addebitare idonea penale in ragione del “mancato guadagno”.

 

4.       TERMINI DI CONSEGNA

Il periodo di consegna viene precisato di volta in volta nell’Ordine Fornitore, e sarà compito del Fornitore adempiere in tempo utile agli obblighi di cui al punto 3. In caso di sopravvenute difficoltà a rispettare i termini di consegna stabiliti, il Fornitore è tenuto ad informare tempestivamente Boz IMEX.

Per le consegne effettuate al di fuori dei termini sopra citati, Boz IMEX si riserva il diritto di addebitare una penale, indipendentemente dall’applicazione o meno della stessa da parte del cliente finale (acciaieria).

 

5.       SPEDIZIONE DEL MATERIALE

Ciascuna spedizione di rottame dovrà essere accompagnata dalla prescritta documentazione accompagnatoria (Lettera di Vettura CIM / CMR, Documento di Trasporto, Annex VII Reg. (CE) 1013/2006, Formulario di Identificazione Rifiuto ex-art. 15 D.L. 22/1997, Dichiarazione di Conformità ex-art. 5, par. 1 Reg. (UE) 333/2011, certificato di avvenuto controllo radiometrico – vedi successivo § 7.).

Le consegne potranno iniziare solo dal momento in cui il Fornitore riceverà da Boz IMEX le relative istruzioni di spedizione; per ciascuna spedizione effettuata in assenza di istruzioni (o con compilazione dei documenti difforme dalle specifiche trasmesse per iscritto da Boz IMEX), il Fornitore si assume la responsabilità integrale di qualsiasi penalità applicata dall’Acciaieria.

 

6.       PESO NETTO MINIMO CARICABILE

6.1     SPEDIZIONE A MEZZO CARRI FERROVIARI

Salvo diverso accordo scritto tra Boz IMEX e il Fornitore, il materiale deve essere caricato su carri ferroviari a 4 assi di Serie E. In nessun caso possono essere accettati carri a 2 assi.

A seconda della provenienza del materiale, il peso netto minimo caricabile è pari a:

- 40 tonnellate per rottame di provenienza Italia, Croazia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ungheria;

- 45 tonnellate per rottame di provenienza Austria, Repubblica Ceca.

Qualora il costo del trasporto sia in tutto o in parte a carico di Boz IMEX (o dell’Acciaieria cliente), Boz IMEX si riserva il diritto di riaddebitare al Fornitore i maggiori costi di trasporto sostenuti in relazione al mancato rispetto dei minimi caricabili prescritti.

6.2     SPEDIZIONE A MEZZO CAMION

Salvo diverso accordo scritto tra Boz IMEX e il Fornitore, e fermo restando il rispetto della portata del mezzo impiegato, il peso netto minimo caricabile è pari a 23 tonnellate metriche.

Per i mezzi di provenienza estera, il peso non può in ogni caso superare le 40 tonnellate lorde, pena il respingimento da parte dell’Acciaieria.

Qualora il costo del trasporto sia in tutto o in parte a carico di Boz IMEX (o dell’Acciaieria cliente), Boz IMEX si riserva il diritto di riaddebitare al Fornitore i maggiori costi di trasporto sostenuti in relazione al mancato rispetto del minimo caricabile prescritto, sempreché lo stesso non derivi da vincoli di portata.

 

7.       RADIOATTIVITÀ

Per ciascuna spedizione in partenza, il livello di radioattività del carico deve tassativamente essere verificato a cura e spese del Fornitore, allegando il relativo certificato alla prescritta documentazione di trasporto.

Qualora in corso di viaggio, oppure all’arrivo a destino, venissero riscontrati sul carico valori di radioattività superiori ai limiti imposti dalla vigente normativa italiana in materia, tutte i costi e le spese (a puro titolo di esempio: trasporto di andata ed eventuale ritorno, soste, movimentazione del carico per isolamento della fonte radioattiva, stoccaggio, trasporto e smaltimento della stessa) inerenti al respingimento d’ufficio al mittente del materiale, o alla sua bonifica per successivo inoltro a destino, si intendono a completo carico del Fornitore.

 

8.       CARATTERISTICHE DEL ROTTAME

Il rottame ferro è considerato dalle vigente normativa europea e nazionale come “rifiuto” (ancorché non pericoloso, stante la sua appartenenza alla “lista verde”), e come tale sottoposto a rigorosi controlli all’atto dell’accettazione, sia da parte dei recuperatori / utilizzatori finali, sia da parte degli organi statali competenti nei casi previsti. Per ciascuna spedizione dovranno pertanto essere rispettate le seguenti prescrizioni in materia di:

  1. Caratteristiche qualitative: per ciascuna tipologia di rottame in ordine il materiale consegnato deve essere omogeneo e rispettare gli standard europei di classificazione del rottame (CECA, EUROFER) in uso in campo siderurgico.
  2. Caratteristiche dimensionali: il materiale deve essere consegnato in pezzature cosiddette “pronto forno”, ossia con misure massime 1.500 x 500 x 500mm. Non sono in ogni caso tollerati pezzi singoli aventi peso superiore a 500 kg.
  3. Sicurezza: assenza di corpi chiusi, insufficientemente aperti o sotto pressione che potrebbero causare esplosioni; assenza di sostanze pericolose, inquinanti, infiammabili o esplosive.
  4. Inerti: assenza di terra, materiali non metallici (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: gomma, plastiche, stoffe e tessuti, legno, oli e lubrificanti, isolanti, altre sostanze chimiche o organiche, pneumatici, cemento, calcestruzzo), colaticci, scaglia, polveri, fanghi e altri residui di fusione.
  5. Materiali non ferrosi: assenza di componenti che contengano allo stato puro o sotto forma di leghe: rame (bronzo, ottone), stagno, piombo, cromo, nichel, molibdeno. In particolare, non verranno tollerati batterie e motori elettrici.

Il Fornitore si impegna a rispettare eventuali specifiche del Cliente finale.

Eventuali non conformità (supportate da idonea documentazione fotografica) verranno gestite rispettivamente come di seguito riportato:

  1. In presenza di categorie di rottame riscontrate dall’Acciaieria di qualità inferiore a quella dichiarata, il carico verrà declassato in tutto o in parte (a seconda della percentuale contestata) sulla base del listino prezzi risultante dall’Ordine Fornitore. Eventuali qualità non presenti in Ordine verranno gestite sulla base di specifici accordi tra Boz IMEX e il Fornitore. Per casi particolarmente gravi è previsto il respingimento del carico, con addebito di tutte le spese e danni al Fornitore.
  2. In presenza di una percentuale di materiale fuori misura, verrà addebitata una penalità per spese di movimentazione e taglio con cannello ossidrico pari a eur/ton. 25,00.-
  3. In caso di materiali rinvenuti non conformi e respinti dall’Acciaieria, verranno addebitati al Fornitore i costi e le spese conseguenti, più le eventuali penalità applicate dall’Acciaieria stessa.
  4. In caso di presenza stimata di materiale inerte superiore alle tolleranze previste dalla vigente normativa europea in materia di rifiuti, nonché dagli usi in campo siderurgico, detto materiale verrà considerato a valore zero e addebitato al Fornitore in ragione del quantitativo riscontrato, fatta salva l’applicazione di una penale a titolo rimborso spese per operazioni di pulizia, smaltimento, etc. Per casi particolarmente gravi è previsto il respingimento del carico, con addebito di tutte le spese e danni al Fornitore.
  5. I materiali rinvenuti non conformi verranno gestiti di volta in volta, a seconda dei casi, con penalità che potranno variare dal semplice declassamento al respingimento completo del carico, con addebito di tutte le spese e danni al Fornitore.

 

9.       PESO RICONOSCIUTO

Ai fine della fatturazione del materiale da parte del Fornitore si considera valido il peso riscontrato in Acciaieria, che verrà comunicato da Boz IMEX a scadenze concordate. Per ragioni di ordine contabile, viene comunque ammessa la fatturazione del peso in partenza, con successiva rettifica a mezzo nota di addebito / di accredito sulla base delle distinte di ingresso elaborate dall’Acciaieria.

Nel caso di differenze di peso consistenti (oltre una tonnellata), verrà fornita su richiesta copia della documentazione emessa dall’Acciaieria (cartellino peso, verbale di pesatura).

In ogni caso, eventuali rilievi da parte del Fornitore sul peso riscontrato in Acciaieria possono essere sollevati solo in presenza di pesatura ufficiale da parte delle Ferrovie Nazionali di partenza, con cartellino peso emesso da supporto elettronico, relativo calcolo riportato sulla Lettera di Vettura CIM e timbro della stazione di pesatura.

Nel caso del trasporto a mezzo camion, vale sempre e comunque il peso riscontrato dall’Acciaieria.

 

10.     ACCETTAZIONE DEI CARRI FERRROVIARI

Una volta effettuato lo svincolo ferroviario e/o la presa in carico da parte dell’Acciaieria, non sarà più possibile rispedire il carro ad altra destinazione, o modificarne i documenti, fatti salvi eventuali casi di respingimento per motivi qualitativi (si veda in proposito il precedente punto 8.) e comunque a discrezione dell’Acciaieria stessa.

 

11.     AUTORIZZAZIONI ATTIVITÀ RIFIUTI

Il Fornitore dichiara sotto la propria esclusiva responsabilità di essere autorizzato dalle Autorità Ambientali del proprio Paese alle attività di raccolta, stoccaggio, trattamento e commercio dei rifiuti in conformità alla legislazione Nazionale ed Europea; si impegna a trasmettere a Boz IMEX copia aggiornata delle licenze proprie e dei suoi sub-fornitori, nel caso in cui egli svolga anche o esclusivamente attività di intermediario non detentore.

Se soggetto italiano, si impegna a trasmettere anche copia aggiornata dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Prende atto, inoltre, che la sottoscrizione del contratto di cui all’art. 18, c.2 del Regolamento (CE) 1013/2006 (cd. “Contratto di Spedizione Rifiuti”), in qualità di “Soggetto che organizza la spedizione transfrontaliera di rifiuti”, congiuntamente al “Destinatario incaricato del recupero dei rifiuti”, è condizione imprescindibile per la piena esecuzione dell’Ordine Fornitore, sempreché oggetto dello stesso non sia rottame del tipo “End-of-Waste” conforme al Reg.(UE) 333/2011.

Nel caso in cui il Fornitore organizzi in proprio consegne di materiale a mezzo camion in territorio italiano, prende atto che gli autotrasportatori impiegati, oltre a essere in possesso di regolare licenza per il trasporto di rifiuti, devono risultare iscritti al predetto Albo Gestori Ambientali per tutti i codici rifiuto rilevanti ai fini della spedizione e con ciascuno dei mezzi di trasporto impiegati a tale scopo.

 

 

Boz IMEX s.a.s. di Boz Renato & C.

Viale Zuccherificio 25

IT – 33078 San Vito al Tagliamento (PN)

Id. IVA-UE:   IT 00289500936

 

Ultimo aggiornamento in San Vito al Tagliamento lì: 01.10.2018

Revisione: 0